Menu

user_mobilelogo

Vimeo

Girare un matrimonio non è esattamente come scattare una fotografia. La fotografia in generale e soprattutto quella matrimoniale per raccontare una situazione le basta una frazione di secondo. La ripresa televisiva e cinematografica invece ha bisogno di più tempo. Ha bisogno che la situazione inizi e finisca e se possibile di più punti di vista. La ripresa televisiva è composta da svariate fotografie messe in sequenza che si differenziano tra loro per frazioni di secondo. Senza entrare in dettagli tecnici sappiate che un secondo di videoripresa è composto da 24 fotografie. Questo per farvi capire che mentre il fotografo compone e scatta una singola inquadratura per dar vita al suo lavoro, noi ce la dobbiamo vedere con inquadrature che cambiano in movimento, con movimenti di macchina e variazioni di fuoco e cosa ancor più importante con l'audio. Ognuna di queste varianti DEVE essere buona per poter essere buono il nostro lavoro. 

Poi tornati a casa, mentre il fotografo di matrimonio ha a che fare con la postproduzione, catalogazione e composizione delle sue fotografie, noi ce la dobbiamo vedere col montaggio. Montare un video di matrimonio significa dare corpo, significato e valore al lavoro di ripresa fatto. Delle buonissime riprese montate male danno come risultato un cattivo video matrimoniale, delle riprese mediocri montate bene danno un discreto video di matrimonio. Il montaggio, quindi, è un lavoro importantissimo per la buona riuscita del nostro lavoro e della soddisfazione dei nostri clienti.

Le fotografie come il video hanno pari importanza nella soddisfazione del cliente ed è bene che le coppie sappiano che esiste un modello di video matrimoniale diverso, che non è più il classico "filmino" di matrimonio girato dal cugino del fotografo che si è comprato la telecamerina nuova, ma è diventato un prodotto altamente professionale e competitivo, girato e montato da professionisti del settore e non più da amatori della videoripresa che riescono a valorizzare ogni momento del vostro matrimonio cercando di restituirvi le emozioni e tutti i dettagli di quei momenti.

Il nostro consiglio è quello di fare scelte mirate e consapevoli per non trovarsi tra le mani un prodotto scadente, di bassa qualità e che non soddisfi le vostre aspettative.

 

Molto spesso non si capisce la necessità dell'utilizzo di multicamere per un video di matrimonio e ci troviamo sempre a spiegare ai nostri potenziali clienti il perché di questa scelta.

Quando si gira un film generalmente si utilizza una sola macchina da presa e si ripete la scena più volte tante quante sono le angolazioni o tagli d'inquadratura che il regista vuole avere a disposizione per montare il film. Quindi dopo aver girato la scena in campo largo la si ripete in primo piano o da diverse angolazioni. Nelle scene più complicate, quelle irripetibili (scene con stunt-man) o per velocizzare la produzione si utilizzano due o più macchine da presa.

Nel campo televisivo, quando una situazione avviene in diretta e quindi in modo irripetibile si utilizzano sempre un minimo di tre telecamere fino ad un massimo indefinito (per alcune partite di calcio se ne utilizzano anche 24 o 25) che riprendono la scena inquadrata da diverse angolazioni in modo da fornire diverse inquadrature della singola situazione ripresa e permettere al regista di "staccare", passare da un inquadratura all'altra per raccontare quello che si sta inquadrando.

Il matrimonio è un evento irripetibile, dove le "scene" non si ripetono e quindi se vogliamo vedere l'emozione della sposa mentre entra in Chiesa accompagnata sotto braccio dal papà e contemporaneamente l'emozione dello sposo che la vede entrare dobbiamo necessariamente utilizzare due telecamere con due operatori che riprendo nello stesso istante le due situazioni. Stesso esempio per lo scambio delle promesse e degli anelli. Utilizzando due telecamere possiamo avere sia il dettaglio del gesto della sposa che infila l'anello al dito dello sposo e il suo primo piano in modo che al montaggio possiamo scegliere di far vedere entrambe le cose.

Queste sono situazioni irripetibili. Determinate emozioni si riescono a cogliere sono in questo modo e molti nostri clienti hanno riconosciuto di aver provato le stesse emozioni di quell'istante semplicemente rivedendo il film del loro matrimonio.

In più utilizzare due operatori che vedono situazioni e gesti è sempre meglio di uno solo, anche per il semplice fatto di essere contemporaneamente sia con la sposa sia con lo sposo nell'unico momento della giornata che i due sono divisi e cioè nel momento dei preparativi e dell'attesa in Chiesa di lui in modo da non trascurare nessun dettaglio delle due situazioni.

Per noi è molto importante l'utilizzo della seconda camera tant'è che non ci rinunciamo mai proprio perché un evento come il matrimonio è una news continua e non può essere ripreso da una sola persona.

 

Lo Slider, è un binario sul quale scorre, attraverso cuscinetti a sfera, una piastra sulla quale si può montare la telecamera. Può essere di varie lunghezze e permette di effettuare delle vere e proprie "carrellate" proporzionali alla lunghezza del binario.

         

Le carrellate hanno un impatto visivo diverso rispetto alle "zoomate" perchè con il carrello cambia il punto di vista e conseguentemente la prospettiva di "chi guarda".

Usando lo zoom si ha uno spostamento ottico che riduce il campo visivo ottenendo un "immaginario" avvicinamento all'oggetto inquadrato ma la telecamera è ferma nella sua posizione di ripresa. Con la carrellata, invece, avviene uno spostamento del telecamera e conseguente spostamento del punto di ripresa e di prospettiva. 

Si possono effettuare carrellate in avvicinamento, a precedere il soggetto, laterali.

Nei video di matrimonio generalmente noi facciamo spesso carrelli "a scoprire" il soggetto, perchè le riteniamo molto suggestive. 

Il nostro Slider è proprio quello che vedete in foto, della Glidetrack, ottima casa produtrice, con il quale riusciamo ad ottenere movimenti molto fluidi a ogni velocità che desideriamo. 

Lo Slider è un oggetto molto cinematografico. Il suo uso conferisce al video di matrimonio quel look cinema che non si trova nel semplice filmino. Quando un cliente richiede l'uso di questo accessorio per noi è sempre una gioia in più perchè riusciamo a produrre un prodotto che assomiglia sempre più ad un film.

Consigliato dal Magazine Zankyou Weddings

Contattaci

Email:
Subject:
Message:
Se non sei un robot rispondi alla domanda : Quanto fa 6x3?

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information